I vantaggi del posizionamento nei motori di ricerca

I motori di ricerca sono una realtà estremamente dinamica, che richiede continuo aggiornamento e risorse dedicate. Solo così si possono ottenere risultati certi in un campo che ogni giorno porta a delle lotte per il posizionamento.
Lavorare per ottenere la giusta visibilità per il proprio sito e farsi trovare prima dei concorrenti significa aumentare gli accessi qualificati e le opportunità di business.

È dimostrato che almeno nel 70% dei casi, gli utenti internet ricercano dapprima prodotti e servizi tramite Internet (utilizzando i motori di ricerca) e poi si affidano agli strumenti convenzionali.
Del resto, oggi l’accesso a piattaforme mediatiche come la televesione, testate giornalistiche o riviste di settore, annunci alla radio sono strumenti in parte “obsoleti” e in larga misura troppo costosi. Questo senza contare che il computer è praticamente presente in quasi tutte le case e in particolare negli uffici, e la velocità nell’ottenere informazioni al momento giusto che offre Internet è inequiparabile rispetto agli strumenti poc’anzi menzionati.
Tramite i motori di ricerca, invece, è possibile ricercare in diverse lingue, su settori merceologici mirati, per regione, città, nazione e chi ne ha più ne metta. E l’azienda che vuole rivolgersi ad una utenza così segmentata, difficilmente potrà farlo con altri mezzi se non con Internet.

Questo senza contare che essendo stato l’utente a porre i termini per la ricerca (dicesi ricerca attiva perchè non è l’azienda cliente che propone mediante altri strumenti), qualora l’utente si trovi in una fase decisionale o comunque di raccolta di informazioni, è più favorevolmente predisposto ad accettare i risultati trovati proprio perchè non gli sono stati imposti.
Non a caso si stima che almeno il 55-60% degli nuovi clienti acquisiti da una azienda provengano da internet e quindi da ricerche effettuate sui motori.

Le cifre quindi parlano chiaro. I vantaggi ci sono e i risultati sono da provare sulla propria pelle. Attenzione però alle offerte!

Di servizi di posizionamento ne esistono di tutti i tipi e di tutti i prezzi. Alcune estremamente vantaggiosi e con risultati che lontanamente rasentano la mediocrità, altri – forse a mio avviso – troppo costosi. Il giusto compromesso per un servizio di indicizzazione non esiste, così come non esiste un tarifarrio o un prezzo minimo. I costi dovrebbero essere realmente valutati in funzione di alcuni fattori base, tra i quali: settore merceologico e livello di competitività, numero delle parole chiave, numero di pagine del sito, stato del sito web e ottimizzazione delle pagine.

Prima della scelta poi, bisognerebbe valutare il servizio per alcuni fattori come le tecniche utilizzate per l’indicizzazione. Se per esempio si fà uso delle doorway pages o se si valorizza il sito internet principale, se vengono offerti servizi di keyword advertising, scambio link o altro.

Il settore e l’attività di SEOing è abbastanza complesso per poter essere estremizzato in poche righe di un blog, tuttavia i risultati, se ci si affida a ditte specializzate e con diversi anni di esperienza, sicuramente li si ottengono e i vantaggi sono tutti da scoprire a fine anno, con il budget positivo a cui senz’altro l’indicizzazione avrà contribuito.