I tuoi link sono tutti raggiungibili?

Quello dei cosidetti link morti un altro degli errori spesso sottovalutati. Se si scrivono le pagine a mano, piuttosto che si fanno delle piccole correzioni senza un editor che selezioni automaticamente e scriva la risorsa, molto facile commettere errore di battitura e di conseguenza creare link morti.

Finanto che i link morti sono riferiti ad immagini, il problema “quasi” trascurabile; ma quando si parla di collegamenti morti verso pagine interne o esterne al sito, inutile che vi dica quanto fastidio queste possano portare.

Al motore di ricerca fastidio certo non ne d, ma immaginatevi una macchina a 200 km orari cui di fronte gli compare un bel muro. Risultato? Schianto totale, che tradotto per il nostro motore di ricerca, significa “fine della corsa”.
In altre parole, il motore di ricerca, non potendo pi proseguire con la sua azione di crawling, si trova costretto a passare al sito o a comunque al link successivo, che – per inciso – potrebbe anche non essere il vostro.
Questo significa anche che l’indicizzazione viene interrotta prematuramente, prima ancora che tutte le pagine siano state recepite dal motore.

Un consiglio caloroso quindi quello di controllare tutte le vostre pagine e assicurarvi che non vi siano collegamenti morti. Un buono strumento on line, lo potete trovare a questo indirizzo. Ogni tanto produce falsi positivi, ma nel complesso aiuta moltissimo.

Comments are closed.