Wikia Search: palla al centro e fischio d’inizio

Parte con 100 milioni di pagine l’atteso e annunciato progetto Wikia Search, il motore di ricerca che sfiderà Google.
Il confronto al momento nemmeno esiste, ma è lodevole il tentativo di sfidare il mostro di Mountain View.

La ricerca sui motori è oggi una componente fondamentale dell’infrastruttura di Internet, componente abbastanza difettosa perchè manca di libertà, di comunità, di responsabilità e di trasparenza. Insomma è tutto fuorchè una ricerca in ambito Web 2.0.

“Noi cambieremo tutto questo”: è ciò che si legge nella versione italiana del Wikia Search wiki.

Ed ecco allora la palla in campo. Troviamo quindi un Google che sta per lanciare la sua enciclopedia Knol e un Wikipedia con il suo motore Wikia. Chi vincerà questa sfida è ovviamente troppo presto per dirlo.

Entrambe le figure sono ferrate nel loro rispettivo settore di competenza, ma a digiuno della competenza del rivale. Certo le competenze si acquisiscono, le sfide si lanciano … e gli utenti?

In questo contesto di web 2.0, in entrambe i lati, gli utenti rivestiranno un ruolo estramente importante. C’è solo da sperare che come per tutte le cose dove esiste una interazione con gli utenti, questi non danneggino lo strumento e lo sfruttino invece ad uso e consumo della collettività.