HTML 5: la nuova frontiera

Certo, magari sto precorrendo un pò i tempi, ma i cambiamenti dell’HTML 5 rispetto alla versione corrente, sicuramente si faranno sentire. W3C

Ovviamente siamo in tempi più maturi, nell’era del Web 2.0 e molte di queste modifiche in realtà erano già belle che preannunciate. Non stiamo parlando ancora di un nuovo linguaggio, perchè HTML 5, come dice il documento tecnico per sviluppatori è ancora in fase di stesura, tuttavia iniziare a dare uno sguardo oggi per sapere cosa ci aspetta domani, non è poi tanto sbagliato.

In questi giorni sto leggendo di tonnellate di post solo su particolari cambiamenti che impatteranno quello che è il sistema di ottimizzazione delle pagine ai fini del posizionamento.
In particolare, dopo la recente maretta di Google in merito ai link a pagamento e all’attributo nofollow per il tag a.

E’ ovvio che l’HTML 5 non sarà solo questo; semplicemente scorrendo il documento ci si rende conto di come l’usabilità sia stato l’elemento principe prese in considerazione.

Per esempio la prossima scomparsa dei frame, il cambiamento del content-type per stare su aspetti più generali, o la modifica della valenza dei tag b o dello strong, per rimanere sempre in tema di ottimizzazione delle pagine.

Come per tutte le altre release del meta linguaggio, anche HTML 5 sarà in parte retrocompatibile. E questo forse è l’aspetto un pò più dolente della cosa, perchè significa – a mio avviso – poter ancora miscelare vecchi elementi con i nuovi senza dare quel taglio netto che invece un pò ci si aspettava.
Di contro, apprezzo moltissimo che molte maquillage non saranno più possibili, visto che il nuovo meta linguaggio è fortemente orientato allo sviluppo mediante CSS, separanto quindi ancor di più lo strato di programmazione da quello puramente grafico.

Insomma non resta che aspettare qualche mese ancora. Nell’attesa, buon CSS a tutti.

UPDATE 27/02/2010: L’attesa sembra essere ancora lunga da quel di che scrissi questo post, così ho pensato di contribuire con qualche nuova informazione sull’HTML 5 (post in inglese), giusto per tenervi aggiornati.