Accessible search per Google

E’ di ieri la notizia da parte del Google Italia teamche Google si sta muovendo per una ricerca più accessibile. Probabilmente della notizia sarà stato dato un risalto anche internazionale, ma è facile che la cosa mi sia sfuggita.

Dato il mio recente cambio di condizioni fisiche per le quali sono divenuto monovedente, la cosa non può che rendermi contento, visto che da quel fatidico giorno mi sono – in parte – reso conto di come la bontà dello strumento informatico in realtà sia sottosviluppata in questi particolari contesti e che aiuta veramente poco chi soffre di malattie o deformazioni tali da non rendere abile la persona all’uso del computer.

In sintesi questo è quanto Google sta cercando di fare:

  • Restringere i risultati di ricerca a porzioni di pagina (il titolo, ad esempio)
  • Avere risultati di ricerca solo in alcune lingue
  • Restringere i risultati di ricerca a pagine web visitate in un certo periodo di riferimento
  • Avere accesso a contenuti che sono in uno specifico formato

Questo significherà un ulteriore miglioramento della qualità dei risultati, specie se il filtro che hanno intenzione di utilizzare per la scansione del codice HTML verrà esteso anche al Google tradizionale. Questo di cui si parla, è infatti ancora un progetto sperimentale accessibile all’interno del Google Labs.