Ricerca sicura anche per Yahoo!

Dopo il recente abbandono delle trattative tra Microsoft – Yahoo! (ndr – sarà veramente così?) l'immagine dei due colossi non è certo la più pulita del solito.
Tanto rumore un pò ovunque, dalla blogosfera ai mercati economici, che sin dall'inizio immaginavo si sarebbe trasformata in una bolla di sapone.

Ecco allora che per dare una pulitina, Yahoo! sfoggia il nuvo SearchScan; in sostanza un accordo tra il secondo motore più popolare al mondo e l'altrettando famoso (ma non certo secondo) motore antivirus McAfee.image

Come per Scandoo, di cui ho parlato qualche giorno fa, anche per Yahoo! il tutto avviene durante la proposizione dei risultati, ovvero si immette una parola da cercare, il motore effettua la sua estrapolazione dati e propone la SERP, aggiungendo accanto ad ogni pagina – di default – un bollino di affidabilità derivante dalla scansione McAfee.

Quello che non mi è ancora chiaro è come e quando la scansione venga fatta.

Per capirci, facendo un paragone diretto con il citato Scandoo, si vede che quest'ultimo impiega del tempo più o meno variabile, ma comunque signficativo, per restituire il suo bollino d'affidabilità, mentre cpn Yahoo!, mettendo – giusto per fare una prova – al volo come termine da cercare la parola porn, in meno di mezzo secondo ho ottenuto la lista dei risultati con il bollino che vedete qui a fianco proposto.image

Per carità, un colosso come Yahoo! avrà certamente più risorse di uno Scandoo, ma la velocità mi pare così eccessiva che quasi mi vien da dire che i risultati non vengano analizzati in tempo reale, ma periodicamente e poi l'estrazione semplicemente riporta la SERP con l'ultimo risultato valido.

Per esserne veramente sicuri, bisognerebbe fare un sito web con del phishing o altro, farselo indicizzare e vedere cosa succede; insomma una prova che non la si fa certo con cinque minuti. Quindi per il momento mi accontento di prendere atto che gli utenti possono contare su un nuovo servizio di sicurezza targato Yahoo!.

Sarà il tempo a dirci come e quanto la protezione si dimostrerà efficace. Il servizio è infatti ancora in Beta, attivo di default per tutti gli utenti, ed è facile che qualcosa ancora non funzioni come deve.

imageIl comportamento della scansione è personalizzabile, come si vede dalla figura accanto, andando nel pannello che trovate cliccando sulla voce SearchScan in alto a destra presente in ogni pagina di ricerca, quindi scegliendo Edit per la voce SearchScan.

2008-11-10: Aggiungo una collegamento ad un post che ho scritto qualche giorno dopo, per un miglior approfondimento sulla navigazione sicura da parte di Google.