Microsoft lancia nuove sfide: ora se la prende con Panoramio

Sfide, ogni giorno ce ne sono di nuove. Certo il mondo dell’iinformatica è un mondo estremamente competitivo, e gli anni passati, se provassimo a fare un piccolo esame lo dimostrerebbe senza prova di dubbio. Dopo la sfida di Ballmer lanciata su Yahoo, quando il Chief manager disse o vendi o ti compro in un altro modo, dimostratosi poi tutto un flop, sembra che Microsoft ci riprovi di nuovo, direttamente con Panoramio e quindi contro Google.

Qua non stiamo parlando di acquisizione o di che, ma di una vera e propria competizione. Il team di Live, infatti, ha indetto un concorso denominato Foto d’Europa, mettendo in palio dei premi per coinvolgere fotografi e aspiranti tali a pubblicare le loro foto sul loro sito per partecipare a questo concorso, che è decisamente molto simile al Contest organizzato da Panoramio.

Ma a cosa serviranno tutte queste foto? A far scegliere ai dipendenti Microsoft il posto dove andare in vacanza la prossima estate? Non credo proprio. Secondo me, dietro la facciata del concorso stanno archittendo una mastodontica operazione stile Panoramio. Raccogliere le foto su di un portale per poi metterle in share sulle mappe di Live.

Ancora presto per dire cosa ci sia nelle menti di questi signori, certo è che rimanendo in un contesto di concorrenzialità, molto probabilmente questa operazione potrà solo portare benefici agli utenti. Staremo a vedere cosa succede. Per il momento quelle poche foto (delle migliaia che ho) le lascio solo sul mio account di Panoramio del quale peraltro quasi tutte le foto sono state scelte per la pubblicazione in Google Earth.

Edit del 29-05-08: ieri quando ho scritto questo post non ho fatto caso (o forse l’hanno aggiunto stanotte .. non saprei) che effettivamente le foto saranno messe su Virtual Earth, un servizio equipollente a Panoramio. Il passo quindi con l’integrazione con le mappe di Live è veramente breve. C’è solo un piccolo particolare. Che Panoramio ha oltre 9 milioni di foto, contro credo qualche migliaia di Microsoft.