IPhone 3G: il fenomeno del momento

Di Apple, Steve Jobs, Cupertino e ovviamente del neonato Iphone 3G abbiamo fatto un concentrato di informazione da paura. Persino i telegiornali hanno dato spazio alla notizia, reclamizzando le famose notti bianche e il prezzo da paura imposto dai due rivenditori ufficiali: Vodafone e Tim. Una notizia così clamorosa che per un giorno intero ha spazzato via problemi più seri quali la mondezza di Napoli o le leggi ad personam di Silvio.

Sono un felice non possessore di IPhone.

Prezzi da capogiro che, nonostante, il periodo di crisi e l'inflazione galoppante oggi annunciata ai massimi storici dal 1996 – al 3,8% – sembra non aver scoraggiato i più indefessi e accaniti soggetti dal portafoglio facile a spendere cifre intorno ai 500  euro (il vecchio milione di lire).

Se solo qualche anno fa si parlava di cellulari che sarebbero potuti costare quella cifra, saremmo stati scambiati per eretici, eppure le ultime mode di cellulari tutto fare e di palmari ultramegaccessoriati che fanno pure il caffè con la brioche alle 7 del mattino, oggi gli scaffali dei rivenditori e dei negozi sono pieni. E le cifre non è che si discostino più di tanto. Già perchè anche un Nokia N95 ha il suo bel costo, anche l'HTC Diamond …

Allora, perchè meravigliarsi tanto? La mia non è meraviglia, è rabbia. Rabbia dovuta al fatto che in America lo stesso giocattolo, con precisi accordi commerciali tra il produttore e il maggior carrier costano meno della metà. Rabbia perchè pur volendolo acquistare senza contratto con l'A&T, comunque l'IPhone costa pur sempre di meno.

E allora, dove sta tutto questo vantaggio che ci stanno menando per il naso tutti i santi i giorni con il cambio favorevole Euro / Dollaro? Dove sta la convenzienza se poi quando telefoni al numero verde di Apple per sapere se facendo un salto a Londra a Regent Street (all'Apple Store) per comprarne uno (che cmq costa di meno che in Italia), il supporto alla vendita ti rifila una filastrocca del tipo: Apple ha stretto rapporti commerciali con Vodafone e Tim solamente, quindi non potrebbe usare un IPhone se non lo acquista da loro.

E il libero mercato? Dove è andato a finire? Racchiuso in quel maxi cartello su cui l'Antitrust ha aperto già una inchiesta, i cui risultati spero non tardino a venire.

Apple, questa volta mi hai veramente deluso!

2008-12-08: nonostante tutto, non ce l'ho fatta, non ho resistito alla tentazione e anche io mi sono comprato l'IPhone.

Technorati Tag: ,

Comments are closed.