Google e la manipolazione dei risultati

Wikia Search Ŕ secondo me il motore pi¨ rimasto nella memoria dei SEOer non tanto perchŔ a crearlo Ŕ stato l’inventore di Wikipedia, ma perchŔ ha da subito offerto un sistema che permette la modifica dei risultati proposti dalla serp, senza essere ne registrati ne autenticati in quel modo. Ognuno, in Wikia, Ŕ editore di tutto: nel bene o nel male. Servirebbe grande senso civico, responsabilitÓ e soprattutto professionalitÓ per rendere una cosa del genere di pubblico dominio anche sul big motore, ecco perchŔ Google, in via sperimentale, ha introdotto la manipolazione dei risultati solo per un numero ristretto di persone.

This feature allows you influence your search experience by adding, moving, and removing search results. When you search for the same keywords again while you are logged in to your Google account, you’ll continue to see those changes. If you later want to revert your changes, you can undo any modifications you’ve made.
Note: This is an experimental feature served to a random selection of participants and may be available for only a few weeks.

Non Ŕ un servizio a cui tutti possono accedere e non sono riportati da nessuna parte i criteri secondo i quali il motore ti sceglie per l’arduo compito. Voglio azzardare una risposta: tramite la google toolbar. Che sia sempre stata impicciona, la toolbar di google, Ŕ noto quasi a tutti, e forse questa sua caratteristica questa volta torna utile agli sviluppatori che decidono di abilitare la feature modifica risultati nel loro motore. Ribadisco, Ŕ una risposta azzardata che non trova – non al momento – alcun fondamento.

Ma tornando alla manipolazione.

Come e a che cosa servirÓ questo esperimento a Mountain View?

Allo stato attuale non s˛ cosa pensare, per˛ mi piacerebbe azzardare l’ipotesi che un domani tutti possano godere di questa funzione che, invece di riflettere immediatamente i risultati sulle SERP di chiunque navighi, trasmetta il feedback a dei quality rater che a loro volta valuteranno la bontÓ della segnalazione.

Cosý facendo si verrebbe meno ad atti di concorrenzialismo puro e di gelosia, fornendo ancora una volta una migliore user experience.

Solo il tempo e un uso sensato dello srumento riservato ai pochi fortunati, ci saprÓ dire come Google intenderÓ procedere con questa importante modalitÓ.