Tuning di Windows Vista

Che Windows Vista non sia stato il sistema operativo più apprezzato uscito dai laboratori Microsoft è un dato di fatto. Sono molte infatti le critiche gli sono state mosse contro. Lentezza, instabilità, mancanza di driver per le vecchie periferiche. Sembra quasi che Vista abbia ripercorso i passi di Windows 98 (mi pare fosse lui e non il 95), quando alla presentazione ufficiale con Bill Gates, nell'attaccare uno scanner e dimostrare ai presenti alla conferenza le potenzialità del P&P – alias plug & play – il sistema operativo si incartò mostrando un bel BSOD (Blue Screen Of Dead – ndr).

Con l'uscita del Service Pack 1, le cose sono notevolmente migliorate, ma Vista rimane pur sempre poco apprezzato per l'ostilità che mostra verso i suoi utenti. Ostilità, una parola ingiustificata, visto che in realtà si tratta semplicemente di questioni di nuove abitudini e costumi che l'OS cerca di improntare verso i consumatori. Abitudini tutte rivolte alla sicurezza, aspetto questo largamente sottovalutato fino ad XP, quando, tanto per fare un esempio, si potevano scrivere file senza tanti problemi anche nella root dell'hardisk.

Si potrebbe parlare per ore su cosa piace e cosa no di Windows Vista, ma fatto sta che cmq è (e sarà) almeno per i prossimi due anni, il sistema operativo del futuro fintanto che non uscirirà Windows 7, previsto per il 2010. Windows Xp, infatti è uscito fuori supporto. Le poche copie in giro per il mercato stanno lentamente iniziando a sparire. La possibilità di downgrade esiste, ma è estremamente complicata, quindi rassegnatevi. Sappiate però che sulla del rilancio del prodotto, da qualche giorno Microsoft ha reso disponibile per il download gratuito un piccolo eBook (14 pagine) contenente una serie di trucchi per ottimizzare le prestazioni di Windows Vista. Se siete interessati, potete scaricarlo qui.

 

Technorati Tag:

8 thoughts on “Tuning di Windows Vista”

  1. io ho comprato il mio ultimo portatile ormai 2 anni fa, giusto l’ultimo natale prima di vista, proprio per evitare un sistema operativo di cui tutti mi parlavano male, e continuo a lavorare piuttosto bene con il mio xp. é vero che non ho esigenze cosí stringenti, e che con la diffusione di vista comincio ad avere dei problemi (ad esempio i file in word in estensione docx e non doc che non posso leggere, ma non ho nessuna intenzione di passare a vista, almeno per un po ancora…

  2. Ciao Pedro

    Diciamo che Vista è un bene per certi aspetti, un male per tanti altri. Cmq la storia è sempre quella. Si può sempre migliorare, anche quando si pensa di aver raggiunto la perfezione.

  3. il punto secondo me non é se il vista si possa migliorare. il punto é che il vista "limita" alcune funzioni (guarda caso quelle che ti permettevano una maggiore libertá nella gestione del tuo sistema operativo) che prima non erano limitate. ossia: invece di cercare, quantomeno, di migliorare, ció che io vedo é un netto peggioramento…

  4. Pedro, il discorso andrebbe letto sotto altra chiave: era Xp che era troppo permissivo. Quello che potevi fare con XP lo fai anche con Vista, solo che devi sorbirti delle maschere di accettazione di permessi, perchè Vista pensa un pochino di più alla sicurezza del tuo pc, una cosa che fino ad oggi al mondo Windows era del tutto estranea.

  5. Qualche anno fa, quando leggevo della futura uscita di Vista (quando ancora lo chiamavano Longhorn) ero davvero contenta e non vedevo l’ora che uscisse. Sono rimasta estremamente delusa. Sistema operativo pesante, quasi bloccato. Capisco il lato della sicurezza ma chiedere tre permessi per ogni processo è troppo. Forse può andar bene per l’utente medio non molto saggio informaticamente ma per qualcuno che conosce i rischi e sa quello che sta facendo è uno stress. Sono tornata subito a XP dopo averlo usato per un po’ e alla fine ho preso un mac perchè ero stanca di tutti questi problemi di sicurezza. Ora uso windows sono quando sono in viaggio e ogni tanto da parallels in modalità virtualizzata.

    Saluti

  6. Grazie della tua esperienza Donna; e ovviamente benvenuta su questo blog. Sfortunatamente il link proposto in firma non è eticamente ammissibile per questo blog, di conseguenza l’ho rimosso.
    Spero di riaverti lo stesso come commentatrice/commentatore.

  7. Io conosco ancora oggi tantissime persone che comprando un pc nuovo e passando forzatamente a Vista si trovano malissimo, problemi con tantissime periferiche e software… Mi sa che siamo ancora lontani da un sistema stabile, almeno secondo i miei gusti…

  8. Ciao Vera, e grazie per il tuo contributo. Diciamo che Microsoft ha capito e ha reso la procedura di downgrade decisamente più snella. Inoltre molti pc brand includono XP installato di default e il disco di ripristino se ti vuoi fare del male 🙂
    Mi dicono, io non ho provato, che Windows 7 sia una bomba. Non saprei. Cmq quel che è fatto è fatto. Non ci resta che aspettare.

Comments are closed.