La Calvizie – Agire prima che sia tardi

Stamattina mentre mi pettinavo quel poco di capelli che ancora mi sono rimasti, e dopo esser tornato davanti al computer e aver guardato qualche foto di quando avevo diciott’anni – con quella bella chioma folta – ho iniziato a riflettere su un tema molto importante, soprattutto per noi uomini. La calvizie.

Secondo un recente studio la calvizie è un problema soprattutto dei paesi sviluppati: perchè? I paesi sottosviluppati hanno più capelli da perdere? No, certo che no. Nei paesi sotto sviluppati le persone non hanno la possibilità di agire in tempo con dei prodotti specifici come il Propecia Finasteride, o con altri trattamenti scientificamente provati. Nei paesi meno sviluppati, in pochi si possono permettere una cura per un problema così meno importante rispetto ad altri (fame, casa, malattia).

Ma perchè si arriva a perdere i capelli? Questo ancora non l’ho capito. Addirittura all’inizio pensavo fosse stato un problema di shampoo sbagliato. Avendo girato a destra e sinistra per l’Italia e l’Europa, ogni volta che andavo in giro sfruttavo la comodità delle boccette di shampoo degli hotel piuttosto che portarmene uno (ingombrante da casa), ma non ho trovato nulla che confermasse la mia tesi. Lapidale però è stata una frase di questo studio condotto negli USA in cui si è dimostrato che quasi tutte le persone calve lo sono perché non hanno preso il problema in tempo. A quanto sembra, il 60 per cento dei calvi americani potevano aver salvato i propri capelli, se soltanto avessero agito in tempo.

Quindi la calvizie è questione di pigrizia? O forse sottovalutazione del problema? Probabilmente entrambi. Curioso.

Voi cosa ne pensate a riguardo?

I capelli a mio parere sono una parte importante del corpo. Probabilmente alcuni tipi di calvizie sono irreversibili, ma quelle che si possono bloccare? Perché la gente non ha voglia di agire in tempo? Basterebbe andare da un dermatologo, o cercare tra i vari prodotti naturali in commercio e trattamenti scientificamente provati.

Basta guardare tra i vari Profinast, Provillus, Propecia o tra gli altri prodotti testati e oggi in commercio. Molte calvizie potrebbero essere evitate, la mia ormai penso sia da archiviare.

 

Technorati tags: , ,

2 thoughts on “La Calvizie – Agire prima che sia tardi”

  1. anch’io sono un "tricologicamente svantaggiato". Ossia da un pó di anni, dopo avere avuto anche i capelli lunga e la coda, ho iniziato progressivamente a perdere i capelli fino alla drastica decisione di rasarmi (col senno di poi sono perfino contento… é molto comodo non avere il problema di pettinarsi, di essere in disordine, ecc…) ai tempi ancora andavo dal parrucchiere e, a mia specifica domanda, mi ha detto: io ti posso dare qualcosa per rallentare la caduta, e ci guadagno anche dei bei soldi, ma se posso essere sincero, spenditi i soldi (parecchio, ai tempi per un trattamento di 6 mesi c’era bisogno di circa 800.000 lire…) in qualcos’altro…

Comments are closed.