Tutto Wind ad Ortona, dove la professionalita’ non e’ di casa

Ieri sono stato al centro Wind di Ortona – in provincia di Chieti – perchŔ avevo deciso di fare la number portability, ma mi sono ritrovato di fronte alla scontrositÓ in persona.

Il tutto inizia con il chiedere per fare la number portability, ma la signorina mi dice che ha terminato le schede e di ripassare Venerdý. Dico, ok, mi pu˛ chiamare per gentilezza per essere davvero sicura che le schede le arrivino? Mi risponde, guardi questo Ŕ il nostro numero, ci chiama lei.
Meno 1 punto. Quando solitamente un cliente ti chiede di essere richiamato Ŕ perchŔ con buona probabilitÓ Ŕ certo che vorrÓ acquistare il bene o il servizio! Ma sorvoliamo.

Esco fuori dal negozio, faccio per fare una telefonata con la SIM Wind in mio possesso – comprata per fare le prove rispetto a Vodafone – e mi dice credito insufficiente. Ma come, ho una promozione attiva, con tanto di minuti ancora a mio favore, del credito sufficiente (maggiore di 1 euro per far si che il sistema mi lasci chiamare) … perchŔ ricevo il messaggio?

Chiamo il 155, espongo il problema e mi dicono che dovrei poter chiamare; la signorina interpella i tecnici e mi conferma la cosa e mi dice "provi a spegnere e riaccendere il telefono, perchŔ mi dicono si potrebbe trattare di un attimo di intasamento". Non discuto la soluzione tecnica, che comunque ho provato e ha funzionato.
Approfitto per˛ della chiamata per domandare quale sia la prassi per la number portability, e al 155 mi confermano che si pu˛ attivare la procedura di trasferimento anche con una SIM giÓ in possesso del cliente.

Ero fuori del negozio, rientro e riferisco gentilmente quanto mi hanno detto. Sapete cosa ricevo come risposta?

Lei non ha comprato la SIM qua da noi, non Ŕ nostro cliente, io con lei non ci perdo tempo! La signorina non stava facendo un caxxo nel negozio. Che accidenti di tempo avrebbe dovuto perdere? La cosa pi¨ bella Ŕ che ha esordito in questo modo anche di fronte ad un'altra persona presente nel negozio .. un presunto cliente? Non lo so!
Me ne vado dicendo che a quel punto non ci sarei nemmeno tornato venerdý, rinfacciando quella mancanza di etica e professionalitÓ che sicuramente – come si dice a Roma – gli saranno rimbalzati.

Non contento per˛, telefono al 155 di nuovo per lamentarmi di questo comportamento da cafoni che, se fosse stato l'unico metro di giudizio per valutare se passare o meno a Wind, credetemi, non ci sarei mai passato. Spero che prendano provvedimenti, ma dubito che lo faranno perchŔ con buona probabilitÓ la lamentela di un cliente sarÓ soprasseduta dal presunto fatturato del negozio … ma pu˛ darsi che mi sbaglio e tra qualche mese vedr˛ scritto sul negozio Ex Tutto Wind.

3 thoughts on “Tutto Wind ad Ortona, dove la professionalita’ non e’ di casa”

  1. Abito ad ortona, stesso negozio stessa …….maleducazione. Vengo ai fatti: ho acquistato una sim ricaricabile wind. L’utilizzo era per farla usare ai miei figli in occasioni sporadiche. La metto in un cassetto. Quando la uso scopro che è priva di credito. Telefono alla wind e mi dicono che chi mi ha venduto la sim ha anche abilitato "senza avvisarmi" offerte a pagamento che hanno azzerato il credito e lasciandomi anche con un ulteriore debito che la wind mi ha ripreso dalla prima ricarica effettuata. Sono andato dal rivenditore che anzichè addossarsi la colpa mi ha "aggredito" verbalmente lui ed i dipendenti. Oggi non sono chiaramente cliente della wind. Ho trasferito anche la linea del fisso su altra compagnia.

  2. Ciao giuseppe, benvenuto sul mio blog.
    Grazie per aver portato la tua testimonianza. Non dici quanto tempo fa è successo la cosa, ma credo che la scortesia sia qualcosa di insito nelle persone piuttosto che un fattore sporadico.
    Al tuo posto avrei cmq telefonato di nuovo alla Wind facendo presente l’accaduto. Sai sono le segnalazioni come questa che rendono cmq il servizio migliore.

  3. FORSE NESSUNA SA CHE I RIVENDITORI NON SONO DIPENDENTI WIND BENSI IMPRENDITORI CHE INVESTONO IN WIND E VENGONO PAGATI SOLAMENTE SULLE SIM CHE ATTIVANO LORO … CONDANNO LA MALEDUCAZIONE, PURTROPPO IL MERCATO DELLA TELEFONIA ├Ę MOLTO DIFFICILE DA CAPIRE PER I NON ADDETTI AI LAVORI.

Comments are closed.