Dormire a Londra: Kensington Hotel Suite

Altro giro di boa a Londra, altro hotel. Mi piace cambiare lo so, più che altro per trovare l’hotel giusto, ma anche perché non sempre quelli dove le volte precedenti sono stato sono disponibili.

Si rileva così necessario una nuova ricerca che trovi il giusto equilibrio tra spesa e prestazioni. Questa volta sono stato ospite al Kengsinton Hotel Suite, a due passi (5 minuti di cammino a passo veloce) da Shepberd’s Bush, zona 2.

A discapito del nome, l’hotel non ha delle Suite, ma capiamoci bene, non mi è mai interessato trovarne una, proprio come dicevo sopra.

Al mio ingresso in Hotel, sono stato piacevolmente sorpreso di non trovare la classica hall stile bettola, e già questo è qualcosa di positivo rispetto alla norma.
Sono arrivato prima del previsto, alle 11, mentre la stanza non sarebbe stata pronta prima delle 13:00, ma il manager gentilmente mi ha detto che potevo lasciare la valigia nella sala ristorante e tornare dopo.

Ovviamente la valigia l’ho lasciata, ma dato il tempo non proprio promettente, ho preferito rimanere nella hall ad attendere la stanza. Di li a pochi minuti ha iniziato a piovere, poco male; io ho potuto sperimentare la connessione wi-fi che l’hotel offre gratuitamente ai suoi ospiti. Ogni tanto cade la linea per qualche secondo, ma tutto sommato funziona, anche fin troppo bene rispetto a tanti altri posti dove sono stato.

Nello scendere nel basement, dove la sala ristorante è ubicata, ho visto che vi era una stanza abbastanza ampia con addirittura dei tavoli al di fuori in un piccolo giardino privato. I tavoli sono un pò stretti, quindi spazi angusti, ma ancora una volta ho notato eleganza e pulizia, che credetemi non sono tra i principali fattori degli hotel inglesi.

La stanza finalmente mi è stata consegnata, anche questa nel basement, ma separata dall’ascensore e dall’ingresso ristorante con una porta per evitare ulteriori rumori. Gli spazi sono piuttosto ristretti, è una classica camera singola, ma un letto king-size molto comodo con bagno incluso. Televisore LCD 22 pollici, aria condizionata (già tarata senza possibilità di cambiare nulla) frigo bar e microonde. Le finestre sono nuove, per lo meno le doppie finestre interne, che vi salvano dal freddo e dai rumori esterni della Holland Park road sul quale l’hotel si trova.

Unico appunto. Il bagno è così talmente piccolo che la doccia praticamente è tutt’uno con la tazza e il lavandino. Insomma, ci vuole per questo un pò di spirito di adattamento.
Se siete poi particolarmente affamati la mattina, non aspettatevi nulla di eccezionale dalla misera continentale messa a disposizione. Tuttavia, visto che mi accontento di poco – almeno a colazione – non ho patito grandi mancanze.

A mio giudizio per il prezzo pagato questa volta, trovato ad una offerta piuttosto eccezionale su RatesToGo (forse sarà per questo che mi hanno dato la stanza nel basement) a soli 45 £ a notte colazione inclusa, devo dire che ho preso un vero affare, di conseguenza mi sento di consigliarlo caldamente.

UPDATE del 11/02/2010: Se ti interessa un’altra zona di Londra, Paddington, sulla District o Circle Line, dovresti leggere la mia recensione sul Royal Court Aparment.

Technorati tags: ,

Comments are closed.