2010 … tanti buoni propositi, vedremo i fatti

Il 2010 si preannuncia come un anno con tanti buoni propositi. Il classico discorsetto del Presidente della Repubblica, auguri e promesse dal mondo politico, programmi televisivi e talk show chiacchieroni con le solite balle di fine anno.

annonuovo-2010.jpg Sembra insomma che sia la solita storia, quella di tutti gli anni, dove poi alla fine puntualmente nulla è cambiato e nulla cambierà a mio modesto avviso.

E forse un anticipo già ce lo abbiamo avuto con gli annunciati rincari di 600 euro in media a famiglia (+5,3%), subito sepolti da quel ridicolo aumento delle pensioni dello 0,7% sul quale il PDL quest’anno galopperà alla riscossa di aumenti e benessere sociale.

Il TGCom questa mattina ha esordito con una edizione che definire abominevole è dir poco: ha riassunto i 4 eventi mortuari principali del 2009. Il caso Englaro, la cisterna di GPL esplosa a Viareggio e non ricordo più cos’altro. Vederlo di prima mattina, all’esordire del nuovo anno è un chiaro segno di delirio e inviterei pertanto il Direttore Liguori (è ancora lui che siede su quella poltrona?) a cambiare mestiere.

In compenso si è rotta la lavatrice (di nuovo!), ma almeno a pranzo ho mangiato degli ottimi spaghetti al farro e asparagi di campo. Nota decisamente positiva in questo primo giorno dell’anno che onestamente non trovo più di tanto diverso dagli altri.

Magari, nei prossimi giorni qualcosa di positivo potrà anche avvenire, ma ormai sono estremamente scettico sulle sorti di questo paese ridicolizzato anche dai senegalesi, quindi vedremo se i fatti mi daranno ragione, ovvero avremo un nuovo – catastrofico – anno sarà soppresso da oppure qualcosa di meglio.

Nel frattempo vi saluto e vi faccio i miei migliori auguri.

Technorati tags: ,