Nell’attesa che il nuovo iPhone 4 con tanto di bumper mi arrivi, e nell’attesa di sapere se i problemi con l’antenna sono un mito o una realtà così come di sapere se Apple rimborserà i suoi clienti delle spese avute per comprare il loro bumper originale (sembra di si), un paio di settimane fa scarse ho deciso di fare un piccolo acquisto nel vero senso della parola.

tastiera bluetooth

Ho comprato una micro tastiera Bluetooth per evitare di usare la tastiera digitale dell’iPhone.

Sebbene con la tastiera digitale in questi due anni non mi sono trovato male, anzi ho sicuramente apprezzato la capacità con cui alla fine riesco a digitare, che sicuramente non ha eguali rispetto ad una tastiera tipo quelle degli altri palmari con tastiera fisica (BlackBerry, Nokia e compagnia bella), l’avere parte dello schermo “invaso” da una tastiera digitale non gioca sicuramente un punto a favore del “gioiello” della Apple.

Ora datosi che il nuovo iPhone è dislocato chissà dove presso chissà quale magazzino, per poter provare la tastiera l’ho utilizzata in coppia con il mio Mac, facendo il pairing con tramite il wizard dell’OS X.

In circa 30 secondi l’operazione si è completata, rendendo di fatto inutile il cd con i driver a corredo, su cui non avevo dubbi non servisse, non per Mac. Infatti i driver ci sono per Android, telefoni Nokia e Windows Mobile 7.

Per completare il pairing la procedura Bluetooth per Mac richiede di digitare il codice proposto, che però seppur digitato non viene riconosciuto. Attendendo qualche secondo, il Mac vi avverte che la tastiera non è stata associata, ma poi premendo un tasto per qualche secondo si passa allo step successivo nel quale dovete scegliere una tastiera di tipo ANSI 102 tasti, sebbene la tastiera ne ha solo 49, e premere Ok per completare.

Come si presenta la tastiera

Piccola e compatta, stesse dimensioni dell’Iphone 3G sia per larghezza che per lunghezza. Quanto alla profondità circa 4-6mm più piccola.

Peso intorno ai 50gr, batteria integrata ricaricabile via USB con cavo dato in dotazione, che purtroppo non è di quelli standard. E’ un 4 poli si, ma leggermente più allungato rispetto a quelli che normalmente ho visto.

tastiera bluetooth per iPhone

Di queste tastiere ne esistono in diverse soluzioni, ma io ne ho presa una che non ha il supporto multimediale che questo’altro modello invece offre, ma tanto per iPhone non serve. Forse sarebbe servito su un Mac normale, ma non sono così masochista da usare una tastiera ridotta.

La qualità dei tasti mi sembra buona, almeno in termini di pressione. Certo se pensate di usare la tastiera tenendola in mano e pigiando i tasti, forse non è il massimo, perché i tasti risultano un peletto duri, almeno sul mio modello.

Magari sul primo modello che avevo inizialmente visto sembrano più dello stesso materiale delle tastiere slim della Apple, ma il design della tastiera proprio non mi piaceva, anche se il layout magari sarebbe stato un po’ più confortevole.

La qualità della serigrafia, invece, lascia molto a desiderare, perché ho già un tasto Funzione che presenta delle parti della simbologia mancante.

Giudizio finale

Era da diverso tempo che cercavo una tastiera compatta. Inizialmente avevo adocchiato una tastiera arrotolabile, tuttavia le dimensioni non sarebbero più state così ridotte e il mio uso è da commuter, ovvero sul treno la sera e la mattina quando vado al lavoro, quindi sicuramente non avrei potuto beneficiare della praticità del modello compatto.

tastiera bluetooth per iPhoneNon ho ancora avuto modo di fare test intensivi, ma in linea di massima non dovrebbero esserci problemi.

Vi farò comunque sapere le mie ulteriori impressioni non appena avrò ricevuto il nuovo iPhone, visto che non ho un iPad per il quale la tastiera sembra cmq compatibile.

Technorati Tags: tastiera bluetoothiPhone

Be Sociable, Share!