Quel tunnel speciale chiamato VPN

Una VPN e’ una rete virtuale che, sfruttando la rete Internet pubblica, unisce in modo sicuro e protetto due punti nella rete. Possono essere due punti di una rete privata piuttosto che due computer remoti che debbono per qualsivoglia ragione instaurare una comunicazione sicura.

Una volta che si ha un accesso ad una VPN, molto semplicemente si ha l’accesso alla rete posta all’altra estremità del cavo, potendo quindi accedere e condividere le risorse hardware e software presenti dall’altro capo del filo.

Vantaggi di una VPN

Costo. Anziché utilizzare costose connessioni dedicate, o connessioni punto-punto poco pratiche e poco scalabili, la Rete Virtuale Privata sfrutta Internet come piattaforma di comunicazione, e, tramite meccanismi software, instaura dei canali puramente logici e sicuri tra le varie sezioni.

Scalabilità. Indipendentemente se si ha bisogno di un nodo o di più di uno, con relativamente poche “manovre” è possibile aggiungere una o più sezioni alla propria rete virtuale.

Sicurezza. Con una rete VPN nonostante i dati vengono trasmessi via Internet, gli stessi vengono incanalati in un tunnel protetto da una password che permette solo alle due estremità di leggere i dati perché queste vengono crittografie durante il passaggio. Nella trasmissione, i dati vengono inoltre compressi al fine di evitare che la rete si saturi a causa dell’elevato numero di pacchetti crittografati.

VPN Hardware o Software

Esistono sostanzialmente due soluzioni per creare una VPN. Una hardware, la quale prevede l’installazione di appositi apparati (spesso costosi) che hanno però il vantaggio di essere una soluzione chiavi in mano che una volta collegata alla propria rete fa tutto da se. Una soluzione software, che invece rimanda le configurazioni al singolo utente, che dovrà utilizzare un software da scaricare per creare un tunnel tra il suo computer e quello remoto.

La scelta ideale ovviamente va commisurata all’uso che se ne deve fare.In genere, le aziende preferiscono la soluzione hardware.  Se le vostre esigenze sono di natura ludica, e a maggior ragione vi serve solo camuffare il vostro indirizzo IP, è anche probabile che il vostro budget sia limitato e che quindi la scelta software sia la strada più immediatamente perseguibile.

A tal proposito, se non avete grandi pretese a livello del numero di server che vi verranno messi a disposizione, ne tantomeno volete un indirizzo IP pubblico privato, vi posso consigliare di provare la rete di IBVPN, che sto sperimentando in questo giorni per questioni lavorative legate ad esperimenti SEO.