Incidente stradale

Un uomo e una donna si scontrano in un incidente automobilistico. Le due auto sono distrutte, ma nessuno dei due è ferito. I due conducenti riescono a strisciare fuori dalle macchine sfasciate e la donna dice all’uomo:

“Non riesco a crederci: tu sei un uomo… io una donna. Guarda le nostre macchine: sono completamente distrutte eppure noi siamo illesi. Questo e’ un segno del destino, che ha voluto che ci incontrassimo e che diventassimo amici e chissà che altro…”

E lui: “Sono d’accordo: deve essere un segno del cielo!”

La donna prosegue: “E guarda quest’altro miracolo… la cosa più fragile nella mia macchina è, invece, rimasta intatta. Guarda questa bottiglia di vino. Non si è rotta. Di certo il destino voleva che noi bevessimo questo vino per celebrare il nostro fortunato incontro.”

La donna gli passa la bottiglia, lui la apre, se ne beve praticamente metà e la passa a lei… ma la donna richiude la bottiglia senza berne neppure una goccia.

L’uomo le chiede: “Tu non bevi?”

E gli risponde: “No … io aspetto che arrivi la polizia stradale.”

Crisi esistenziale da matrimonio

Dopo 25 anni di matrimonio, ho guardato mia moglie e le ho detto: ‘Cara, 25 anni fa, avevamo un piccolo appartamento, una vecchia auto, si dormiva su un divano, guardavamo la tv in bianco e nero su un televisore 10 pollici ma io dormivo con una bella e giovane bionda di 25 anni’. ‘Ora abbiamo una casa da 500.000 €, una BMW da 50.000 €, un letto ad acqua, un televisore al plasma da 50 pollici, ma, io dormo con una vecchia di 50 anni’.

Mia moglie é stata rapidissima nel rispondermi e mi ha detto: ‘Non hai che da trovarti una giovane bionda di 25 anni ed io faró in modo che tu ti ritrovi in un piccolo appartamento con una vecchia auto e che tu dorma sul divano guardando la tv in bianco e nero da 10 pollici’.

Morale: Le donne sono incredibili !! Ti guariscono subito dalla tua crisi esistenziale ….

Questa che sà di barzelletta tanto quanto di verità, merita una bella reference ad un tal SigPar che scrive costantemente su OkNotizie. Sarebbe stato un delitto non scriverla, anche perchè a me mancano ancora 19 anni prima di arrivare al mezzo secolo.

Amiche d’infanzia a cena

Due amiche d’infanzia, dopo alcuni anni di matrimonio, riescono finalmente a convincere i rispettivi mariti a lasciarle uscire a cena da sole, per ricordare i vecchi tempi.

Dopo una serata divertentissima nel loro ristorante preferito, ma soprattutto dopo due bottiglie di vino bianco, qualche coppa di champagne, un limoncello e qualche amaro escono dal ristorante completamente brille.

Nel viaggio di ritorno entrambe, certamente per aver troppo bevuto, vengono colte da un impellente stimolo…

Non sapendo, per l’ora tarda, dove andare a fare pip, una ha un’idea: entriamo in quel cimitero, certamente non c’ nessuno!
L’altra annuisce ed entrambe entrano.

La prima si leva lo slip espleta il bisogno, si asciuga con lo slip, e lo butta…
La seconda vede la scena, e riflettendo sul fatto che indossa un capo firmato regalatole peraltro dal marito, si leva lo slip e se lo mette in tasca, espleta il bisogno e strappa un nastro da una corona per asciugarsi.

L’indomani il marito della prima chiama l’altro:
– Carlo non puoi capire cosa successo. Il mio matrimonio finito!
– Perch?
– E’ tornata completamente ubriaca alle 2 di mattina e senza mutande! L’ho cacciata di casa!
– Mario, ma non nulla. Tu non sai che cazzo ha combinato la mia!!! Non solo era ubriaca e senza mutande… ma aveva anche una coccarda rossa infilata nel culo con scritto: non ti scorderemo mai. Giulio, Ignazio, Pino, e tutti gli amici della Palestra.

Quando la magia … non può tutto!

Una donna sta passeggiando in un bosco alla ricerca di funghi, quando si imbatte in un’antica lampada ad olio; inizia subito a strofinarla e appare il Genio.

Alla sua comparsa la donna esclama, che bello, anche io ora potr esprimere i miei tre desideri.

Il genio la ferma subito esordendo: NO. A causa dei cattivi tempi, della recessione, della globalizzazione, dell’inflazione, degli scioperi e di tutte le altre menate mondiali, oggi come oggi posso offrirti un solo desiderio da esaudire.

La donna allora prende una cartina geografica e dice: ‘In tal caso, vorrei la pace in Medio Oriente. Vedi questa cartina? Vorrei che questi paesi la smettessero di farsi la guerra!?

Il Genio butta un occhio alla cartina e sbotta: Accidenti! Questi paesi sono in guerra da ancora prima che io nascessi! Non credo di poterci fare niente, sono potente ma non cos tanto! Neanche se chiedessi l’aiuto del mio Maestro potrei riuscire a realizzare questo desiderio. Lascia perdere! Dai, chiedimi qualche altra cosa.

La donna ci pensa un p, e dice: Non sono mai riuscita a trovare l’uomo giusto: un uomo sensibile e affettuoso, colto e ntelligente, che mi faccia ridere, che mi rispetti, che sappia capirmi e sostenermi, che sia premuroso e mi riempia di complimenti, che mi faccia sentire bella e desiderata, che non passi tutto il tempo a guardare il calcio in tv, che mi porti ogni giorno la colazione a letto e che non mi tradisca…

E il genio sospirando: famme un p rived st cazzo de cartina…….