I promoted tweets, questo nuovo strumento di marketing

Background

Marchi e consumatori hanno riconosciuto già da tempo in Twitter un potente strumento di notizie in tempo reale e una piattaforma di informazioni.

Era quindi inevitabile che Twitter, il popolare servizio di micro-blogging a livello mondiale, dopo quattro anni dal suo lancio cercasse un sistema per monetizzare. Ed infatti scarso un mese fa (circa il 17 aprile) Twitter ha definito e messo on-line il suo sistema di annunci sponsorizzati chiamato “Promoted Tweets” che volgarmente potremmo paragonare questo sistema come un AdWords per Google.

promoted tweets

Come funzionano i Promoted Tweets?

Un esempio credo possa chiarire meglio che mille parole. Immaginate Starbucks (che volete ora sto in UK piglio un esempio anglosassone) può acquistare la parola chiave “caffè” e promuovere un tweet con quella parola chiave specifica.

Quando gli utenti cercano qualcosa che parla di caffè, il tweet di Starbucks verrà elencato nella parte superiore dei risultati di ricerca. Continue reading I promoted tweets, questo nuovo strumento di marketing

Che nome scegliere?

Ricevere commenti e feedback è sicuramente qualcosa che ti sprona a far meglio e ti invoglia a continuare.

Antonio ieri mi scrive esordendo così:

“Ciao, complimenti innanzitutto per il tuo interessantissimo blog.
Desideravo porti un piccolo ma credo importante quesito.

Volendo registrarmi a dei social network di tipo professionale, come LinkedIn o Slideshare, qual è il modo più efficace per rendere il proprio nome più “visibile” ai motori di ricerca:
1) nome cognome
2) nome-cognome
3) nome.cognome
4) nome_cognome
5)…altro?”

La domanda, se ci pensate, non è affatto banale.

Continue reading Che nome scegliere?

I Promoted video di YouTube

I video su Internet (aka YouTube) è uno dei canali del marketing mix in più rapida crescita media nel mondo. E’ stato stimato che da giugno ad agosto 2009, il “consumo” di video su Internet americano è cresciuto del 30 per cento in soli 90 giorni.

Secondo i dati di comScore, YouTube è il terzo sito internet più visitato al mondo (dopo Facebook e Google). Era quindi logico che i collegamenti sponsorizzati implementati nel sistema andassero rivisti nell’ottica di aiutare i così detti “business” partner ad emergere un pochino meglio.

Quella di cui parlo ora, non è quindi certo una novità, ma non essendomi mai occupato di video prima d’ora, non nel senso stretto del digital marketing, non potevo essere a conoscenza di questa novità che YouTube (Google) sta promuovendo da quasi un anno a questa parte. Sto parlando dei Promoted Video.

Continue reading I Promoted video di YouTube

Errore 503: la sua importanza per la SEO

Oggi un micro articolo sui codici di errore (error code), elemento preziosissimo della SEO. Basta pensare al codice 301, sulla bocca di tutti, per capire l’importanza della loro esistenza e della loro corretta implementazione. E sulla falsa riga di questo, consi di quanto i motori di ricerca siano “permalosi”, oggi volevo parlare del 503.

Il codice di errore 503 serve ad indicare che temporaneamente non può servire la richiesta HTTP. Se questa configurazione per un utente che accede ad un sito può non dire alcunchè, per i motori di ricerca è invece importante, perchè li informa della problematica senza per questo farli “scappare” via del tutto come invece un errore 500 potrebbe fare.

E’ di assoluta importanza impostare l’header Retry-After, che indica al’agent richiedente di riprovare ad effettuare la richiesta entro il tempo specificato. Pena il 503 viene interpretato come un errore 500.

In un mondo utopico ci si aspetta di non avere problemi, purtroppo questo non è vero. Per questa ragion il consiglio che dò è quello di tenere pronta e configurata la pagina di errore, operazione purtroppo non sempre possibile in ambiente di hosting. Se quest’ultimo è il vostro caso, richiedete al supporto tecnico che tutte le impostazioni siano correttamente impostate, giusto per stare in pace con voi stessi e con i motori di ricerca.

Technorati Tags: Codici di erroreErrore 503