La crisi del settimo anno … di matrimonio

Si racconta che il settimo anno sia quello pi interessante per il rapporto di coppia. O la va o la spacca, come direbbero in molti. Non ho mai creduto a queste dicerie. Se una cosa deve andare male, la va anche al primo o al decimo di anno, quindi quello del titolo non l’annuncio di una separazione, tanto pi che oggi il mio anniversario di matrimonio, e anzi io di anni di sposalizio ne compio ben otto!

Tuttavia, quando ho letto questa barzelletta un mese fa, sul sito di Camu, il post stato come il cacio sui maccheroni.

Lei: Ciao Luigi!

Lui: Finalmente, era tanto che aspettavo!

Lei: Vuoi che me ne vada?

Lui: NO! Come ti salta in mente? Il sol pensiero mi spaventa!

Lei: Mi ami?

Lui: Ma certo! Ogni momento del giorno e della notte..

Lei: Mi hai mai tradita?

Lui: NO! Mai!

Lei: Hai voglia di baciarmi?

Lui: Si, sempre.. Lo farei in qualunque momento mi sia possibile!

Lei: Mi picchieresti mai?

Lui: Ma sei matta? Dovresti conoscermi oramai..

Lei: Posso avere completa fiducia in te?

Lui: Si..

Lei: Amore mio…

Ora leggi il testo al contrario dall’ultima alla prima frase.

La difficile scelta del pontefice

Perido bellico, seconda guerra mondiale. In mezzo ad un bosco un polacco che scappa inseguito da un tedesco. Il polacco cade per terra e il tedesco lo raggiunge, fa per sparare quando il cielo si spranga e una voce dall'alto fa: No! Non ammazzarlo, lui sar il prossimo papa.

Il tedesco sbigottito f, e io?

La voce … tu dopo di lui!

Gerge W. Bush a casa

In tema e in onore del neo eletto 44 presidente Obama, ecco una simpatica barzelletta che mi capitato di ascoltare ultimamente.

Un vecchietto si presenta alla Casa Bianca e rivolgendosi al picchetto dice “Vorrei parlare col Presidente degli Stati Uniti, George W. Bush”.
Il picchetto risponde: “Spiacente signore ma il Presidente degli Stati Uniti non pi il signor Bush”.

Il vecchietto se ne va e ritorna il giorno dopo: “Vorrei parlare col Presidente degli Stati Uniti, George W. Bush”.
Pazientemente il picchetto dice: “Spiacente signore, il Presidente degli Stati Uniti non pi il signor Bush”.

Il vecchietto torna ancora il giorno seguente: “Vorrei parlare col Presidente degli Stati Uniti, George W. Bush”.
Con meno pazienza il picchetto risponde: “Spiacente signore, il Presidente degli Stati Uniti non pi il signor Bush”.

Il vecchietto torna per il quarto giorno di fila e con la solita domanda. Il picchetto perde la pazienza e urla: “Signore ha capito o no che il Presidente degli Stati Uniti non pi il signor Bush?”

E il vecchietto: “A capire ho capito, ma cos bello sentirlo dire”.

Incidente stradale

Un uomo e una donna si scontrano in un incidente automobilistico. Le due auto sono distrutte, ma nessuno dei due è ferito. I due conducenti riescono a strisciare fuori dalle macchine sfasciate e la donna dice all’uomo:

“Non riesco a crederci: tu sei un uomo… io una donna. Guarda le nostre macchine: sono completamente distrutte eppure noi siamo illesi. Questo e’ un segno del destino, che ha voluto che ci incontrassimo e che diventassimo amici e chissà che altro…”

E lui: “Sono d’accordo: deve essere un segno del cielo!”

La donna prosegue: “E guarda quest’altro miracolo… la cosa più fragile nella mia macchina è, invece, rimasta intatta. Guarda questa bottiglia di vino. Non si è rotta. Di certo il destino voleva che noi bevessimo questo vino per celebrare il nostro fortunato incontro.”

La donna gli passa la bottiglia, lui la apre, se ne beve praticamente metà e la passa a lei… ma la donna richiude la bottiglia senza berne neppure una goccia.

L’uomo le chiede: “Tu non bevi?”

E gli risponde: “No … io aspetto che arrivi la polizia stradale.”